X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.
Nu.Si.Al - Studio di Consulenza Viterbo per la Nutrizione Umana e la Sicurezza Alimentare Dottoressa Claudia Storcè Nutrizionista Corsi di Formazione HACCP Alimentazione

GHIACCIO ALIMENTARE - RISCHI E CONSUMI

Vi siete mai chiesti quanto ghiaccio alimentare si produce e quanto ne consumiamo? Innazitutto per ghiaccio alimentare si intende quel ghiaccio prodotto a partire da acqua destinata al consumo umano e che possiamo consumare in casa (ghiaccio domestico), in un bar o in un simile pubblico esercizio (cocktail e aperitivi vari), o che produce l'industria alimentare. Bene si parla di una cosa come più di 220 mila tonnellato/anno! La cosa interessante è che spesso non si pensa ai ricschi connessi al consumo di questo che, difatto, diventa spesso un alimento. Quelli più concreti si corrono quando consumiamo ghiaccio fatto in casa (troppo spesso usiamo utensili che non prevedono una copertura a protezione dei cubetti) o nei pubblici esercizi, dove sia la produzione che la conservazione devono a tutti gli effetti rientrare nei punti critici di un sistema HACCP. Quindi bene gli aperitivi belli freschi ma okkio alla sicurezza alimentare!





Tag:
- ESTATE - COCKTAIL - GHIACCIO - GHIACCIO ALIMENTARE

Condividi su:


>> Altri articoli